chi siamo link contatti
Associazione Stampa Parlamentare
Martedì 18 Luglio 2017

"DELEGITTIMARE IL PARLAMENTO DANNEGGIA LA DEMOCRAZIA"

LA CERIMONIA DEL VENTAGLIO ALLA PRESIDENTE DELLA CAMERA LAURA BOLDRINI

"Non e' tutto sporco quello che avviene in questo Palazzo. Spero ci siano modi per raccontare l'attivita' parlamentare in modo piu' nuovo e originale per far capire ai cittadini che il cambiamento e' possibile". Cosi' la presidente della Camera, Laura Boldrini, in occasione della cerimonia del Ventaglio,rispondendo alle domande del presidente dell'Associazione stampa parlamentare Sergio Amici. Boldrini ha ricordato: "Personalmente ho tentato di ottemperare al mio ruolo con terzieta'" e "a diffrenza dei miei predecessori non ho fatto mai politica di partito, ho fatto solo politica per l'Istituzione, per dire che delegittimare il Parlamento non e' un disegno che va a vantaggio della democrazia". (ANSA).

 

    Affrontando il problema dei migranti, la presidente della Camera ha affermato: (DIRE). "Sono imprescindibili le politiche d'integrazione per avere una societa' coesa. Ma l'integrazione non viene per bacchetta magica". Lo dice la presidente della Camera Laura Boldrini. Boldrini chiede: "Noi stiamo offrendo un investimento sufficiente a che i migranti possano integrarsi o si riduce tutto a delle parole che dietro non hanno delle scelte? Stiamo lavorando a un percorso di diritti e doveri? Non c'e' bacchetta magica nell'integrazione".(Rai/ Dire) (AdnKronos) - "Non si risolve questa questione con minacce, chiusure o i militari. Queste misure accendono solo la paura, non risolvono e accendono tensione sociale e conflitto". Lo ha detto Laura Boldrini, parlando dei migranti e in particolare della situazione del Brennero. "Io non faccio la ministra dell'Interno, non suggerisco nulla, ma la misura non la vedo nella chiusura, nei carri armati, nell'interdizione dei porti, nello sbarramento nelle acque libiche. E' inutile e contrario al diritto internazionale", ha sottolineato la presidente della Camera. "Bisogna lavorare sulle relocation, un meccanismo che non funziona e che va rivisto. Poi ci sono le regole di ingaggio Triton, vanno riviste perchè l'immigrazione cambia e anche gli accordi vanno cambiati e riaggiornati -ha aggiunto la Boldrini-. E poi la Convenzione di Dublino, è uno schema di 10-15 anni fa, adesso è insostenibile. Dobbiamo fare una grande battaglia su questo".(Gmg/AdnKronos)

 

        Sul tema dello 'ius soli' dice Boldrini: (ANSA) "Mi auguro che il provvedimento sia approvato entro fine legislatura. E' giusto. E' necessario. Rimandarlo sarebbe un torto, e i torti non portano bene". "La cittadinanza - spiega Boldrini - e' lo strumento principe per l'integrazione. Evitare a chi nasce e studia in un Paese di sentirsi parte della societa' e' impedire l'integrazione. Senza dare integrazione si alimenta la rabbia". (ANSA).FLB-CHI/TG

 

      Rispondendo ad una domanda di politica interna, la presidente Boldrini ha detto: "Parlare di alleanze è sbagliato, è un tema amato solo dai cultori delle polemiche, quelli che sviliscono la politica. Io spero che la sinistra si stacchi da questo tema perché non fa bene: si resti ai contenuti parlando di quello che fa la differenza per le persone". "Se la sinistra si concentra su questo può appassionare le persone anche lontano dal dibattito pubblico, consiglio vivamente di mettere al centro le esperienze civiche, dei territori e delle periferie", ha aggiunto la presidente della Camera.(Gmg/AdnKronos)

 

       Nel tracciare un bilancio della legislatura che si concluderà il prossimo anno, Boldrini ha detto: "Abbiamo fatto un grande lavoro di trasparenza in questa legislatura. Abbiamo regolato il lavoro dei lobbisti, istituito un registro, abbiamo dedicato degli spazi a loro: un'operazione di trasparenza mai fatta prima". "Abbiamo anche introdotto un codice di condotta per i deputati - ha aggiunto Boldrini -. Poi c'e' stato il ruolo unico: una grande operazione".(ITALPRESS).ror/sat/red (AdnKronos) -

 

       "L'unico segno meno della legislatura è nel bilancio: nel 2017 restituiamo 80mln di euro" e "il totale della spesa del finanziamento della Camera è sceso quasi del 25%, da 732mln a 551mln". Ha detto ancora Boldrini. "Dal 2013 al 2017 abbiamo fatto risparmiare 350mln di euro alle casse dello Stato. Non è mai accaduto prima, è la prima volta nella storia della Repubblica", ha aggiunto la presidente della Camera sottolineando che "qualcuno dirà che si poteva fare meglio. Ma la democrazia ha un costo, dobbiamo rivendicarlo".(Gmg/AdnKronos) (ITALPRESS) -

 

        "La riforma del regolamento della Camera? L'abbiamo avviato ad inizio legislatura, un lavoro importante, questa riforma ha poi avuto una battuta di arresto nel momento in cui alcuni gruppi avevano deciso di aspettare l'esito del referendum, ma io vedo il bicchiere mezzo pieno: ora e' giunto il momento di rilanciare quell'ambito di riforma". Ha detto ancora la presidente della Camera:"Il cambiamento e' possibile nei palazzi delle istituzioni", ha aggiunto.(ITALPRESS). ror/sat/red (ITALPRESS) -

 

         "I vitalizi non esistono piu', ora il sistema e' contributivo, se c'e' una questione da risolvere riguarda il passato: io personalmente, come Laura Boldrini, non ho nulla in contrario a ricalcolare i vitalizi, ma come presidente della Camera non posso ignorare i diritti acquisiti". Ha ricordato Boldrini. "Gli stipendi dei parlamentari devono essere in grado di difendere la loro autonomia, non puo' fare politica solo chi e' ricco", ha aggiunto.(ITALPRESS).ror/sat/red (DIRE)

 

        Infine, ha detto la presidente Boldrini,rispondendo alle domande dei giornalisti, "'turismo parlamentare' e' un'espressione che non mi piace. La trovo sprezzante. Siamo entrati in questa istituzione con alcuni gruppi che non esistono piu'. E se non ci sono piu', anche i deputati devono trovare la loro collocazione piu' idonea. Non e' sempre un esercizio di interessi. La situazione politica e' molto fluida nel nostro paese. E io non trovo disonorevole che un parlamentare o piu' parlamentari da un gruppo che non esiste piu' vadano in un altro gruppo. O da un gruppo che c'e' ancora in un altro". "Anche perche'- aggiunge- per la Costituzione non abbiamo un obbligo. Non e' sempre tutto sporco quello che avviene in questi palazzi".(Rai/ Dire)

 

N.B. Nella foto in prima pagina (servizio fotografico a cura della Camera dei deputati): con la presidente Boldrini e il presidente Asp Amici, l'autrice del Ventaglio consegnato  oggi, la studentessa cinese Jiaxuan Zhou . "Ogni filo rappresenta uno di noi. Per preservare il pianeta, non spezziamo i nostri legami"".

 

Roma 18 luglio 2017